Regione Marche PSR 2014-2020 reg.1305/2013 sottomisura 1.2 B “Az. informative e dim. ambientali”

REGIONE MARCHE – PSR 2014-2020 (Reg. 1305/2013)

Sottomisura 1.2 – Trasferimento di conoscenze ed azioni di informazione Operazione B “Azioni Informative e dimostrative su tematiche ambientali”

PROGETTO ID 20857 “AZIONI INFORMATIVE E DIMOSTRATIVE SU TEMATICHE AMBIENTALI” (finanziato con Decreto n. 308/CSI del 20/12/2016)

Nell’ottica delle opere di sviluppo rurale promosse dal PSR MARCHE 2014-2020, che prevede investimenti per 537,96 milioni di euro destinati alla competitività dell’agricoltura marchigiana, alla gestione sostenibile delle risorse naturali, alla mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, all’innovazione, il progetto “AZIONI INFORMATIVE E DIMOSTRATIVE SU TEMATICHE AMBIENTALI” intende promuovere e favorire la produzione, la valorizzazione e la diffusione dei prodotti agricoli ed alimentari locali tutelando l’ambiente e l’ecosistema locale e globale. Gli ambiti tematici trattati con le attività informative mirano ad accrescere una maggiore consapevolezza sulla complessità dell’ecosistema suolo e sulle pratiche per una gestione ottimale dello stesso, promuovere sistemi di tutela ambientale atti a valorizzare anche economicamente il sistema aria-acqua-suolo, informare sull’utilizzo di tecniche a basso impatto ambientale e biologico e l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari per un’appropriata conduzione agronomica e per lavorare sugli aspetti qualitativi dei beni ottenibili, incentivare e promuovere la tutela ambientale del territorio regionale e le potenziali risorse economiche disponibili derivanti dal ricavo di energia da fonti rinnovabili derivanti da scarti di produzione di materiale legnoso e della biomassa, favorendo lo sviluppo della Green Economy e portando nel contempo un notevole beneficio per l’ambiente andando a ridurre la produzione di gas climalteranti, mitigando di conseguenza i cambiamenti climatici.

Il progetto vuole preparare gli imprenditori agricoli e/o forestali all’introduzione in azienda di tecniche di coltivazione ed allevamento sostenibili per l’ambiente e favorevoli alla tutela ambientale, nonché favorire la sensibilizzazione degli operatori agricoli e/o forestali in materia di gestione sostenibile delle risorse naturali, dei rifiuti e dei consumi, con riferimento ai requisiti della condizionalità ed alla necessità di promuovere l’agricoltura a basso impatto ambientale.

Il progetto inoltre tratta gli aspetti relativi alla preparazione degli imprenditori, all’adozione di sistemi di gestione ambientale obbligatoria delle imprese agricole e dagli obblighi derivanti dall’adesione a misure agro ambientali e anche la migliore conoscenza degli obblighi derivanti dalle buone condizioni agronomiche ambientali.

Le finalità del progetto sono:

1. Promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali.

2. Promuovere la Tutela Ambientale attraverso interventi quali certificazione Ambientale, Emas III e Biologica.

3. Informare e Formare gli agricoltori e gli operatori forestali in merito alla gestione del Suolo/tecniche a basso impatto ambientale e biologico/uso sostenibile dei prodotti fitosanitari.

4. Potenziare la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e la redditività delle aziende agricole.

5. Promuovere l’organizzazione della filiera agroalimentare e la gestione dei rischi nel settore agricolo.

6. Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi dipendenti dall’agricoltura e dalle foreste.

7. Incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale.

8. Promuovere agli agricoltori e agli operatori forestali sistemi e tecnologie innovative al fine di adattamento e mitigazione ai cambiamenti climatici.

9. Informare e incentivare all’uso di Energie alternative con il fine di risparmiare, riciclare e tutelare l’ambiente.

10.Sostenere la gestione integrata del territorio attraverso l’Informazione sulle nuove opportunità del PSR 2014-2020 nell’ambito delle azioni agro-ambientali.

11.Diffondere obblighi derivanti dai criteri di gestione obbligatoria, dalle buone condizioni agronomiche ambientali e dagli obblighi derivanti dall’adesione a misure agro ambientali.

12.Potenziare la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e la redditività delle aziende agricole.

13.Favorire una gestione sostenibile delle risorse naturali e della fertilità dei suoli.

14.Promuovere l’agricoltura a basso impatto ambientale.

Partners in Service, Centro di Educazione Ambientale CEA “Ambiente e Mare”, riconosciuto R. Marche intende perseguire i propri obiettivi nell’arco temporale di 15 mesi e le azioni informative previste per il perseguimento degli obiettivi sono:

prefissata

  • convegni
  • pubblicazioni specialistiche (newsletter)
  • sessione pratica
  • realizzazione di pagine web ritenendo le altre non consone alla strategia di azione applicazioni informatiche compresi gli aggiornamenti (blog, forum, chat, piattaforme di condivisione di media e i social network, quali Facebook).

Le azioni informative si realizzeranno nei seguenti ambiti tematici:

. Gestione integrata del territorio attraverso la promozione delle azioni agro–ambientali (CONVEGNO 1).

. Gestione integrata del territorio (CONVEGNO 2).

. Tecniche a basso impatto ambientale e biologico e uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (CONVEGNO 3)

. Problematiche connesse ai cambiamenti climatici, in particolar modo rivolto agli addetti del settore Forestale (CONVEGNO

4) Energie Rinnovabili e mitigazione dei cambiamenti climatici (CONVEGNO 5).

Destinatari delle attività informative sono gli addetti del settore agricolo, alimentare e/o forestale operanti in particolare nella Provincia di Ascoli Piceno e Fermo, compresi i coadiuvanti e i membri della famiglia agricola, che intendono acquisire delle informazioni utili su tematiche di primario interesse per le politiche ambientali regionali, nazionali e comunitarie in campo di sviluppo e sostenibilità e tutela ambientale.

Il progetto è finanziato nell’ambito dei fondi del PSR 2014/2020 Regione Marche e il sostegno finanziario ricevuto dall’Unione è di 16.856,70 Euro.

02/01/2017